20/2/2017– SEAT è pronta a svelare tutto il suo potenziale digitale al Mobile World Congress. L’Azienda sarà presente all’evento per la terza edizione consecutiva, per la prima volta con un proprio stand e un’idea ambiziosa. La connettività, ormai parte del DNA SEAT, come canale d’accesso all’ecosistema digitale del Marchio, un prototipo di vettura elettrica e numerosi incontri con esperti di nuove tecnologie saranno i temi ispiratori che hanno spinto la Casa di Martorell a partecipare al MWC, che si presenterà al pubblico nel proprio stand di 500 m² nel Padiglione 3.

L’area principale dello stand ospiterà un innovativo simulatore che permetterà di scoprire le tecnologie che l’Azienda sta sviluppando, destinate a inaugurare un’innovativa forma d’interazione tra vettura, guidatore e ambiente circostante. Per affermarsi in veste di leader nella connettività nel settore automotive, la Casa spagnola è intenta a creare un ecosistema completamente digitale, accessibile attraverso l’ID SEAT, con il quale punta a migliorare l’esperienza dell’utente e a renderla completamente personalizzata.




Dopo aver configurato il proprio telefono cellulare, i visitatori dello stand SEAT possono mettersi al volante del simulatore SEAT e vedere con i propri occhi, su uno schermo da 88 pollici, le applicazioni e le funzioni on demand a cui sta lavorando il Marchio. Un assistente in grado di anticipare il comportamento aiuterà i guidatori a sfruttare al meglio il proprio tempo, anticipandone le esigenze e offrendo dei suggerimenti automatici in base alla situazione. Le previsioni sul traffico in tempo reale, la segnalazione di mete lungo il percorso (ristoranti, negozi, servizi, ecc.) e i suggerimenti in base ai cambiamenti di programma sono solo alcune delle dotazioni comprese nell’ecosistema digitale in fase di sviluppo da parte del Marchio. Pensa a cosa vorrebbe dire non arrivare più in ritardo al lavoro e poter contare su una vettura che ti accompagna in ogni passo...

Finché tutte queste applicazioni non saranno integrate nella vettura, le funzioni saranno disponibili attraverso un dongle, un dispositivo che consente alle vetture prive di predisposizione per le tecnologie digitali (per esempio i modelli precedenti) di accedere ai servizi di connettività che in futuro saranno presenti a bordo delle vetture connesse. In questo modo, i proprietari di vetture più datate potranno iniziare a sperimentare queste tecnologie prima che la vettura connessa sia effettivamente disponibile.

Prototipo elettrico
In aggiunta agli sviluppi nel campo della connettività, in occasione del MWC, SEAT presenterà anche un prototipo elettrico. Quest’ultimo sarà utilizzato per mettere alla prova le possibilità di questa tecnologia nelle vetture destinate al car sharing a Barcellona. Nelle prossime settimane SEAT avvierà, infatti, nella capitale catalana un progetto pilota di car sharing per i collaboratori utilizzando questa vettura. Gli utenti potranno accedere al servizio attraverso la tecnologia Digital Access, sviluppata per gli ambienti caratterizzati da un’economia collaborativa, che permette di sostituire la chiave fisica con un telefono cellulare.

SEAT Talk




La terza zona dello stand SEAT sarà dedicata al SEAT Talk, un programma di conferenze durante il quale diversi relatori approfondiranno i temi della connettività e del ruolo delle tecnologie nella mobilità e nell’industria automotive. Uno spazio aperto e informale dedicato alla mobilità e ai nuovi modelli di business. Tra i partecipanti vi saranno anche esperti di fama mondiale quali, per esempio, Johann Jungwirth, Chief Digital Officer di Volkswagen AG, Vicent Rosso, Direttore Generale di BlaBlaCar in Spagna, Enrique Dans dell’IE University o ancora Max Krasnykh e Nadav Zohar, di Gett.

Oltre ai relatori, tra i partecipanti ricordiamo i membri dell’Easy Mobility Team di SEAT, il gruppo trasversale aziendale che si sta occupando di sviluppare soluzioni future per digitalizzazione, Ricerca e Sviluppo, customer experience e sviluppo aziendale. Il team sta preparando l’Azienda ad affrontare le sfide che attendono il settore automotive nei prossimi anni derivanti da elettrificazione, digitalizzazione, nuovi servizi di mobilità e vetture connesse e illustrerà gli obiettivi raggiunti da SEAT in questi settori. Alcune delle start up con cui SEAT collabora allo sviluppo delle tecnologie future presenteranno i propri progetti nell’area Presentazioni dello stand.

4YFN e YOMO
La presenza di SEAT al MWC supera i confini dei padiglioni fieristici. Questo perché l’Azienda parteciperà anche a 4 Years From Now (4YFN), il punto di incontro per start up. Qui la Casa spagnola avrà la possibilità di selezionare talenti altamente qualificati e professionisti del settore tecnologico. Le vetture del Marchio saranno inoltre guidate da personaggi di spicco e relatori presenti presso le sedi del MWC e di 4YFN per i propri spostamenti in città.

SEAT parteciperà inoltre all’evento collaterale Youth Mobile Festival (YOMO), una delle novità dell’edizione di quest’anno del MWC, ideato per consentire a oltre 20.000 studenti da tutta la Spagna, di età compresa tra 10 e 16 anni, di sperimentare la scienza e la tecnologia. La Casa di Martorell offrirà l’opportunità di conoscere Barcellona in 4D grazie ad un sistema di realtà aumentata, oltre a presentare i propri risultati nel settore della connettività, compresi, tra gli altri, un assistente in grado di anticipare il comportamento, le previsioni sul traffico in tempo reale e i suggerimenti lungo il percorso.

L’Azienda illustrerà i progressi in tema di connettività, tra cui un assistente in grado di anticipare il comportamento, le previsioni sul traffico in tempo reale e i suggerimenti lungo il percorso.

SEAT sarà, inoltre, presente nello stand di Sunhill, azienda specializzata nelle soluzioni di pagamento in mobilità. Tre vetture SEAT dotate di tecnologia FullLink saranno a disposizione dei visitatori, che potranno sperimentare il funzionamento della vettura connessa in abbinamento con il sistema Travipay per il pagamento e la prenotazione dei parcheggi dal telefono cellulare.

La presenza di SEAT alla prossima edizione del Mobile World Congress dimostra la vocazione digitale dell’Azienda volta a collocare la vettura connessa al centro dell’esperienza del guidatore, in linea con l’obiettivo di affermarsi quale leader nelle soluzioni di mobilità.

Nota: Le immagini mostrate in alto sono rendering tridimensionali dello stand SEAT al Mobile World Congress.