Martorell, 14/11/2016. - SEAT presenta Ateca Smart City Car, un prototipo di SEAT Ateca dotato di connettività Smart City che, grazie a speciali sensori, è in grado di raccogliere informazioni dall’ambiente circostante e condividerle con altri utenti attraverso l’App Parkfinder, sviluppata dall’Azienda e da CARNET (l’hub dedicato a ricerca e sviluppo istituito a Barcellona). Grazie all’accordo raggiunto con il comune di Barcellona e con Cellnex Telecom, questo progetto all’avanguardia permette a SEAT Ateca Smart City Car di trasmettere alla piattaforma iCity della città di Barcellona informazioni sugli spazi di parcheggio disponibili. Nel contempo il server trasmette le informazioni all’App Parkfinder e ne visualizza la posizione su una mappa.

Le possibili configurazioni del profilo del guidatore sono tre: close to home (vicino a casa), close to work (vicino al lavoro) e una terza opzione personalizzata. Per ciascun profilo, l’utente può definire le proprie preferenze in base a distanza, prezzo e possibilità di trovare parcheggio più rapidamente. Sono inoltre disponibili altre funzioni, tra le quali “Find my car”, che permette di visualizzare dove è stata parcheggiata la vettura, e “Last Mile Routing”, che visualizza il percorso a piedi verso la destinazione finale.

I visitatori dello Smart City Expo World Congress, tenutosi a Barcellona il 16 e il 17 novembre, hanno potuto ammirare questo prototipo di Ateca che apre le porte di un futuro inesplorato. Fabian Simmer, Chief Digital Officer della SEAT, ha spiegato che “circa il 30% del traffico nelle principali città europee coinvolge guidatori alla ricerca di uno spazio dove parcheggiare. Ateca Smart City Car e l’App Parkfinder permettono di visualizzare il percorso migliore per ridurre il tempo impiegato nella ricerca di un parcheggio, con conseguente riduzione di emissioni e rumorosità oltre al miglioramento delle condizioni del traffico cittadino”.

Presso uno stand nel padiglione 2C Centro congressi Fira Barcelona sulla Gran Vía è stato presentato il concept SEAT di Easy mobility mediante soluzioni create per semplificare la vita agli utenti in città. L’azienda ha inoltre svelato le più recenti innovazioni tecnologiche in tema Smart City. Oltre a presentare Ateca allo Smart City Congress, di cui SEAT è sponsor e Global Partner, SEAT ha mostrato l’App Digital Sharing, sviluppata per la sharing economy, o condivisione peer-to-peer. L’App è una chiave digitale che permette il car sharing in ambienti privati e aziendali.

Mobilità intelligente: tema dell’incontro tra Luca de Meo e Carlo Ratti
Nel giorno di apertura dell’evento, SEAT ha partecipato a uno degli incontri in programma con un confronto tra il Presidente della SEAT, Luca de Meo, e l’architetto e ingegnere italiano Carlo Ratti, direttore del Senseable City Lab al Massachusetts Institute of Technology (MIT). Durante l’incontro, intitolato “Il futuro della mobilità urbana”, si è parlato delle diverse sfide legate alla mobilità urbana nel futuro, tenendo conto dell’influenza della cultura della sharing economy, sempre più popolare tra i consumatori.

La partecipazione di SEAT a questo evento internazionale dedicato alla Smart City testimonia concretamente l’impegno aziendale nello sviluppo di nuove soluzioni di mobilità in cui la vettura connessa migliora l’esperienza dell’utente in termini di semplicità e flessibilità. In un ambiente caratterizzato da profondi e radicali cambiamenti, come quelli che interesseranno il settore nel prossimo decennio, SEAT punta ad affermarsi come Marchio leader sul fronte della connettività e della digitalizzazione. Per questo rinnova giorno dopo giorno il suo impegno a esplorare nuovi settori di business, affrontando le sfide poste dalle infrastrutture urbane, dai sistemi di gestione del traffico e dai veicoli nelle città.